Cristina - 1

di PAOLO PALMI
.
Questo sito presenta l’elenco completo delle farfalle diurne italiane con gli areali di distribuzione e l’indicazione di alcuni elementi, anche se non certo esaustivi, che permettono di indirizzare verso la determinazione delle varie specie.
A volte, oltre alle foto di esemplari tipici, sono inserite quelle di alcune variazioni individuali al fine di mettere in guardia che, per la determinazione di molte specie, non ci si può basare unicamente su un solo carattere distintivo, possono infatti capitare esemplari in cui manca proprio l’elemento che normalmente si utilizza per la determinazione. In questi casi è utile osservare altre caratteristiche che di solito vengono tralasciate. Vedi ad esempio Aricia agestis dove è raffigurato un esemplare che presenta, sul rovescio, i punti delle posteriori allineati e Aricia allous con mancante proprio il punto nero la cui posizione serve per l’identificazione. Altro caso un esemplare di Pyrgus armoricanus che sul rovescio presenta la macchia detta dell’incudine tipica di Pyrgus onopordi.
In alto a sinistra di ogni immagine vi è un pulsante che consente di leggere alcuni dati e informazioni riguardanti l’esemplare raffigurato.
Questo sito ha carattere divulgativo e scientifico, perché si propone come obiettivo di aiutare a conoscere e riconoscere i lepidotteri diurni che popolano il nostro paese.
Verranno via via inserite le immagini delle armature genitali maschili utili per la determinazione sicura delle specie simpatriche, sintoniche e sincroniche, ovvero quelle specie che abitano gli stessi siti, che presentano un disegno simile e che sfarfallano nello stesso periodo.