Cristina - 1

Erebia tyndarus

Erebia tyndarus (Esper, [1781])

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Satyrinae

Apertura alare

Da 2,8 a 3,4 cm.

Distribuzione in Italia

Presente sull’arco alpino dalla Val d’Aosta al settore occidentale dell’Alto Adige.

Habitat

Pendii erbosi ben soleggiati da 1300 sino a 2500 m.

Periodo di volo

Univoltina da fine giugno ad agosto.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie graminacee dei generi Festuca e Nardus.

Dimorfismo sessuale

Femmina più chiara, con il rovescio delle ali posteriori grigio, tendente al marrone.

Variazioni

In alcuni esemplari sia maschili che femminili mancano gli ocelli delle ali anteriori.

Specie simili

Erebia cassioides e Erebia dromus che si distinguono per gli ocelli grandi sul diritto delle ali anteriori.

Armatura genitale maschile

1 - valva variabile, di solito con un dente costale di grandi dimensioni seguito da due a cinque denti (2) più piccoli che diminuiscono di dimensioni fino all'apice arrotondato.