Cristina - 1

Boloria euphrosyne

Boloria euphrosyne (Linné, 1758)

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Argynninae

Apertura alare

Da 3,6 a 4,4 cm.

Distribuzione in Italia

Presente in tutte le regioni, isole comprese ad eccezione della Sardegna.

Habitat

Prati e margini di boschi dalla pianura sino a 2300 m.

Periodo di volo

Polivoltina da metà aprile a giugno e da fine luglio ai primi di settembre, ma in quota ha una sola generazione con volo da metà maggio a luglio.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie specie di viole.

Dimorfismo sessuale

Femmina simile al maschio, ma in genere con i disegni neri più marcati lungo il bordo delle ali.

Variazioni

Data la vastità del suo areale le varie popolazioni locali possono presentare la colorazione fulva delle ali più o meno scura e i disegni neri variamente sviluppati sia sul diritto che sul rovescio delle ali.

Specie simili

Boloria selene con cui viene spesso confusa, ma la presenza in B. selene di tre zone lucide argentee sul rovescio delle ali posteriori dovrebbe togliere ogni dubbio. Queste zone si trovano tra gli spazi chiari che formano la banda centrale e, precisamente, una lungo il bordo costale, una centrale e la terza prima del bordo interno. In B. euphrosyne vi è sempre solo quella centrale.