Cristina - 1

Euphydryas aurinia

Euphydryas aurinia (Rottemburg, 1775)

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Melitaeinae

Apertura alare

Da 3,2 a 4,5 cm.

Distribuzione in Italia

Limitata ad alcune località dell’Italia settentrionale.

Habitat

Margini di boschi, prati umidi e brughiere da 150 a 1200 m.

Periodo di volo

Univoltina da metà maggio a metà giugno.

Pianta alimentare dei bruchi

Succisa pratensis e Knautia arvensis.

Dimorfismo sessuale

Femmina simile, ma più grande e con ali anteriori con apice meno appuntito.

Variazioni

Il disegno del rovescio delle ali può essere più o meno marcato, secondo le varie popolazioni.

Specie simili

Oltre all’isolamento geografico, si distingue da Euphydryas provincialis, per il disegno del rovescio meno marcato e sul diritto delle ali posteriori per la serie di spazi marginali delimitati da archetti neri che in E.provincialis sono più chiari e volgono al giallo biancastro. Da Euphydryas glaciegenita si distingue in quanto quest’ultima risulta più piccola e scura e con le ali di forma spesso allungata lateralmente.