Cristina - 1

Pieris napi

Pieris napi, (Linné, 1758)

Famiglia Pieridae

Sottofamiglia Pierinae

Apertura alare

Da 3,8 a 5 cm.

Distribuzione in Italia

Presente in tutte le regioni ad eccezione della Sardegna e della Sicilia meridionale.

Habitat

Prati, ampie radure dal livello del mare sino a 1700 m.

Periodo di volo

Polivoltina da marzo ad aprile, da giugno a luglio e da settembre a ottobre.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie crucifere.

Dimorfismo sessuale

Femmina con due macchie nere nella zona mediana dell’ala anteriore, mentre nei maschi ve ne è una sola e a volte molto piccola o mancante.

Variazioni

Gli esemplari delle generazioni estive presentano, sul rovescio delle ali posteriori, una notevole riduzione dei tratti scuri che marcano le nervature, ma una colorazione gialla più accentuata.

Specie simili

Gli esemplari estivi possono essere confusi con P. rapae e P. mannii per la forte riduzione del disegno nero lungo le nervature del rovescio delle ali posteriori, tuttavia ad una attenta osservazione risultano sempre distinguibili, almeno nella zona basale. Inoltre con Pieris bryoniae, che si rinviene normalmente sopra i 1200 m. e che presenta femmine particolarmente oscurate o con colorazione gialla. I maschi di Pieris bryoniae sono spesso non distinguibili da Pieris napi, occorre fare molta attenzione per quelle popolazioni che vivono a quote particolarmente basse, come ad esempio in Friuli.