Cristina - 1

Erebia flavofasciata

Erebia flavofasciata, Heyne, 1895

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Satyrinae

Apertura alare

Da 2,8 a 3,2 cm.

Distribuzione in Italia

Presente solo sulle Alpi dal Parco Alpe Veglia all’alta Val Formazza.

Habitat

Pendii erbosi soleggiati anche molto ripidi tra 1700 e 2400 m.

Periodo di volo

Univoltina con sfarfallamenti della durata di circa 15 giorni con periodo molto variabile, secondo l’andamento stagionale, da giugno ai primi di agosto.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie graminacee in particolare quelle del genere Festuca.

Dimorfismo sessuale

Femmina più chiara, in particolare sul rovescio. In Svizzera, nell’Alta Engadina, vive una popolazione con la banda del rovescio stretta (forma thiemei).

Specie simili

Data la vistosa fascia gialla sul rovescio delle ali posteriori è facilmente determinabile e distinguibile dalle altre del genere Erebia.

Armatura genitale maschile

1 - Valva quasi diritta, slanciata, gradualmente rastremata verso l'apice arrotondato
2 - piccoli denti piuttosto irregolari lungo i tre quarti distali del margine costale.