Cristina - 1

Melitaea aurelia

Melitaea aurelia, Nickerl, 1850

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Melitaeinae

Apertura alare

Da 2,7 a 3,4 cm.

Distribuzione in Italia

Nell’Italia del nord sino alla Toscana settentrionale.

Habitat

Prati e incolti da 100 a 1800 m.

Periodo di volo

Generalmente univoltina da giugno a luglio, ma in Friuli Venezia Giulia è polivoltina da fine maggio a metà giugno e da agosto ai primi di settembre.

Pianta alimentare dei bruchi

Plantago lanceolata.

Dimorfismo sessuale

Femmina simile, ma più grande e con colore fulvo più chiaro.

Variazioni

Presenta due ceppi razziali ben differenziati. Le popolazioni di ambienti caldi e secchi come la razza mussinae presentano individui con colore fulvo chiaro, mentre quelle di ambienti umidi o alpini hanno un colore più rossiccio e con velature scure.

Specie simili

Si distingue dalle altre specie del genere Melitaea per le dimensioni ridotte e per i disegni neri che formano un reticolo uniforme, senza fasce particolarmente sviluppate, così da delimitare aree fulve di dimensioni simili. Sull’ala anteriore tra la terza nervatura mediana e la prima cubitale la macchia fulva marginale a forma di punta di freccia è poco pronunciata e risulta quasi uguale alle altre, salvo rari casi.