Cristina - 1

Maniola jurtina

Maniola jurtina (Linné, 1758)

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Satyrinae

Apertura alare

Da 4 a 5 cm.

Distribuzione in Italia

Presente in tutte le regioni, isole comprese.

Habitat

Prati, ampie radure e margini dei boschi dal livello del mare sino a 2000 m.

Periodo di volo

Univoltina da metà maggio ad agosto secondo l’altitudine e l’andamento stagionale.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie graminacee dei generi Poa, Agrostis, Aira, Hordeum e Lolium.

Dimorfismo sessuale

Sul diritto la femmina è vistosamente diversa dal maschio, ha una colorazione più chiara e ampie aree fulve sulle ali anteriori che mettono in evidenza l’ocello apicale.

Variazioni

Sul rovescio delle ali posteriori possono mancare gli ocelli e il disegno può essere più o meno evidente.

Specie simili

Maniola nurag di dimensioni minori e con ampie zone fulve sull’ala anteriore. Hyponephele lycaon e Hyponephele lupina da cui si distingue nei maschi per il bordo delle ali poco dentellato, per la presenza dell’anello chiaro nitido attorno agli ocelli e per la zona androconiale molto scura ed estesa; nelle femmine per la presenza di un solo ocello. In entrambi i sessi il disegno del rovescio delle ali posteriori appare più screziato in H. lycaon e H.lupina, mentre è più uniforme e a volte con presenza di ocelli in M. jurtina.