Cristina - 1

Melitaea britomartis

Melitaea britomartis, Assmann, 1847

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Melitaeinae

Apertura alare

Da 2,9 a 3,6 cm.

Distribuzione in Italia

Attualmente sembra limitata ad alcune piccole popolazioni del Friuli Venezia Giulia, ma nel nord d’Italia ve ne erano altre tra Piemonte e Lombardia che sembrano ormai estinte, infatti l’ultimo rinvenimento risale al 1980.

Habitat

Prati umidi e limitare di coltivazioni tra il livello del mare e i 400 m.

Periodo di volo

Polivoltina da metà maggio a giugno e da metà luglio a metà agosto.

Pianta alimentare dei bruchi

Plantago lanceolata.

Dimorfismo sessuale

Femmina leggermente più grande e con il colore fulvo più chiaro.

Variazioni

Presenta due ceppi razziali ben differenziati: le popolazioni orientali (razza dictynnoides) mostrano un discreto melanismo con disegni neri estesi anche nelle femmine, mentre le popolazioni estinte occidentali (razza melathalia e aureliaeformis) avevano disegni neri ridotti e colorazione fulva chiara, in particolare nelle femmine.

Specie simili

Gli individui scuri delle popolazioni del Friuli possono essere confusi con Melitaea diamina, mentre quelle chiare con Melitaea nevadensis e M.athalia. In entrambi i casi è utile osservare il disegno del rovescio delle ali posteriori che in Melitaea diamina presenta, nella larga fascia scura premarginale, una serie di punti neri o dei semicerchi neri centrati di giallo che possono confluire nella stria nera esterna formata da una serie di archetti. Questo disegno è meno accentuato o mancante in M. britomartis. Da M. nevadensis e M.athalia si differenzia per la stretta area tra le due strie capillari nere lungo il bordo delle ali posteriori, che tende ad essere leggermente fulva e non chiara o bianca. M. britomartis presenta spesso dimensioni minori rispetto a M. diamina, M.nevadensis e M. athalia assomigliando per questo carattere a M. aurelia che tuttavia ha un reticolo del disegno nero molto regolare così da delimitare aree fulve di dimensioni simili.

Armatura genitale maschile

Foto 07 - tegumen largo con uncus doppio breve.
Foto 08 - valva:
1 - valva corta quasi quadrilatera,
2 - arpa con delle frange inferiori dentate.
3 - processo terminale largo, corto e con un numero variabile di denti.