Cristina - 1

Cupido argiades

Cupido argiades (Pallas, 1771)

Famiglia Lycaenidae

Sottofamiglia Polyommatinae

Apertura alare

Da 1,8 a 2,9 cm.

Distribuzione in Italia

Presente dalle Alpi alla Sicilia, ma solo in alcune zone. Manca in intere regioni come ad esempio la Liguria.

Habitat

Prati e incolti umidi, normalmente dalla pianura fino a 800 m., ma è stata rinvenuta anche oltre i 1500 m.

Periodo di volo

Polivoltina da fine marzo a maggio, da giugno ad agosto e da settembre a ottobre.

Pianta alimentare dei bruchi

Piccole leguminose tra cui Trifolim pratense, Medicago sativa e Lotus corniculatus.

Dimorfismo sessuale

Vistoso, essendo il maschio azzurro e la femmina marrone.

Variazioni

In alcuni esemplari, sul rovescio delle ali, possono mancare in parte i punti neri, mentre essere presenti lungo il bordo delle ali anteriori punti, macchie o archetti. Sul diritto delle posteriori di alcune femmine possono mancare le macchie chiare. Le femmine della prima generazione hanno, sul diritto delle ali, un po’ di azzurro.

Specie simili

Cupido alcetas da cui si distingue per la presenza sul rovescio delle ali posteriori di due macchiette arancioni più vistose, che si possono osservare anche sul diritto di alcune femmine, e per la forma delle macchie nere mediane sul rovescio delle ali anteriori che in C. alcetas sono rotonde, mentre in C. argiades sono più simili a trattini.