Cristina - 1

Hipparchia aristaeus

Hipparchia aristaeus (Bonelli, 1826)

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Satyrinae

Apertura alare

Da 4,2 a 5,4 cm.

Distribuzione in Italia

Limitata alla Sardegna e all’arcipelago toscano.

Habitat

Luoghi incolti e cespugliosi dal livello del mare a 1500 m.

Periodo di volo

Univoltina da metà luglio a metà agosto.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie graminacee tra cui Festuca morisiana, Poa balbisii e quelle del genere Brachypodium.

Dimorfismo sessuale

La femmina è di dimensioni maggiori e di colorazione chiara con la mancanza della fascia scura androconiale.

Variazioni

Sia nei maschi che nelle femmine la fascia chiara del rovescio delle ali posteriori può essere velata da un maggior numero di trattini scuri.

Specie simili

Hipparchia blachieri e Hipparchia neapolitana, di dimensioni maggiori, facilmente distinguibili per l’isolamento geografico.

Armatura genitale maschile

Foto 18 - immagine dell’armatura genitale di H.aristaeus al cui gruppo appartengono anche H.neapolitana e H.blachieri avendo tutte e tre armature simili.
Foto 19 - componenti dell’armatura genitale:
1 - uncus
2 - tegumen
3 - falces
4 - vinculum circa due volte più lungo rispetto alle Hipparchia del gruppo semele,
5 - valva.