Cristina - 1

Polyommatus coridon

Polyommatus coridon (Poda, 1761)

Famiglia Lycaenidae

Sottofamiglia Polyommatinae

Apertura alare

Da 2,7 a 3,4 cm.

Distribuzione in Italia

In tutta Italia ad eccezione delle isole, dalla pianura, dove è rara e localizzata, alle zone montane, dove può essere anche abbondante.

Habitat

Sia zone erbose che pietrose, dalla pianura fino a oltre 2500 m.

Periodo di volo

Univoltina da metà giugno ai primi di settembre.

Pianta alimentare dei bruchi

Piante dei generi Hippocrepis, Coronilla e altre leguminose.

Dimorfismo sessuale

Femmine marroni con lunule marginali arancioni.

Variazioni

Data la diversità degli habitat in cui viene rinvenuta presenta molte razze locali che si differenziano notevolmente. È perciò utile, in particolare, osservare la variabilità nella colorazione del rovescio delle ali che sia nei maschi che nelle femmine può essere più o meno marcata. Questa specie può ibridarsi con P.bellargus dando origine a individui maschili con colorazione intermedia (forma polonus) .

Specie simili

Polyommatus hispanus che sul rovescio delle ali posteriori presenta, in entrambi i sessi, le macchie nere più grandi avvicinandosi nell’aspetto a Polyommatus bellargus. Le femmine di P. coridon e P. hispanus si distinguono da quelle di Polyommatus bellargus per la colorazione marrone meno calda sul diritto delle ali.