Satyrus ferula

Satyrus ferula (Fabricius, 1793)

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Satyrinae

Apertura alare

Da 4,6 a 6 cm.

Distribuzione in Italia

Presente in tutte le regioni, ad eccezione delle isole, di parte della Pianura Padana e delle zone costiere dell’Italia centro meridionale.

Habitat

Zone boscose e rocciose dalla pianura sino a 1800 m.

Periodo di volo

Univoltina da metà giugno a metà agosto.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie graminacee tra cui quelle del genere Festuca.

Dimorfismo sessuale

Femmina più chiara.

Variazioni

I maschi di alcune popolazioni presentano sul rovescio delle ali posteriori la banda centrale ampiamente grigia. Sul diritto le femmine possono avere dei contorni fulvi ben evidenti attorno agli ocelli che, in alcuni esemplari, vanno a formare una vistosa banda chiara.

Specie simili

Satyrus actaea che sull’ala anteriore del maschio presenta un solo ocello e sul rovescio delle ali posteriori della femmina la screziatura chiara è più bianca e grossolana. In entrambi i sessi di S. actaea la linea scura che attraversa il rovescio delle ali posteriori, separando la parte basale da quella mediana, risulta più seghettata con un andamento a zigzag. Minois dryas che presenta il bordo delle ali posteriori più ondulato e ocelli grandi con pupille viola.