Cristina - 1

Gonepteryx rhamni

Gonepteryx rhamni, (Linné, 1758)

Famiglia Pieridae

Sottofamiglia Coliadinae

Apertura alare

Da 5,5 a 6 cm.

Distribuzione in Italia

Presente in tutte le regioni, isole comprese, ma estremamente localizzata in Calabria, Sicilia e Sardegna.

Habitat

Ampie radure e cespuglieti dal livello del mare sino a oltre 2000 m.

Periodo di volo

Univoltina con sfarfallamenti in giugno, ma gli adulti svernano rimanendo in vita sino all’anno successivo, per cui è possibile osservare esemplari in volo, nelle giornate miti, anche in pieno inverno.

Piata alimentare dei bruchi

Varie specie dei generi Rhamnus e Frangula.

Dimorfismo sessuale

La femmina ha una colorazione bianco-verdastra.

Specie simili

Le femmine di Gonepteryx rhamni si possono confondere con quelle di G. cleopatra nelle località in cui convivono, ma la particolare forma dell’apice dell’ala anteriore risulta più appuntita e sporgente in G. rhamni. In molte femmine di G. cleopatra si nota sul diritto della zona basale dell’ala posteriore una leggera spolveratura arancione.