Cristina - 1

Callophrys rubi

Callophrys rubi (Linné, 1758)

Famiglia Lycaenidae

Sottofamiglia Theclinae

Apertura alare

Da 2,4 a 3,2 cm.

Distribuzione in Italia

Presente in tutte le regioni, isole comprese.

Habitat

Incolti e cespuglieti, dalla pianura fino a oltre 2000 m.

Periodo di volo

Univoltina da fine marzo a metà giugno.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie piante dei generi Cytisus, Rubus, Trifolioum, Genista, Helianthemun, Anthyllis, ecc.

Dimorfismo sessuale

Femmina simile al maschio, ma senza lo stigma androconiale (piccola area di forma ovale più chiara del resto dell’ala, presente sul diritto delle ali anteriori del maschio all'estremità della cellula discoidale ed a cavallo della nervatura radiale).

Variazioni

La serie di punti bianchi sul rovescio delle ali può essere ridotta o mancare completamente.

Specie simili

Callophrys avis che presenta sul rovescio la serie di punti bianchi più sottile, continua e spostata verso la base delle ali. Non ha il bordo bianco attorno agli occhi e la macchia androconiale dei maschi è meno ovale.