Cristina - 1

Pyrgus serratulae

Pyrgus serratulae (Rambur, [1839])

Famiglia Hesperiidae

Sottofamiglia Pyrginae

Apertura alare

Da 2,3 a 2,6 cm.

.

Distribuzione in Italia

Presente su Alpi e in alcune località dell’Appennino, dalle Marche alla Campania.

Habitat

Pendii erbosi fioriti, da 1000 a 2400.

Periodo di volo

Univoltina da metà giugno a metà agosto.

Pianta alimentare dei bruchi

Specie dei generi Potentilla, Alchemilla e Aira.

Dimorfismo sessuale

Femmina simile al maschio, ma con macchie bianche sulle ali anteriori molto piccole. Nelle femmine manca la caratteristica tasca, presente nei maschi, lungo il bordo anteriore (o costa) dell’ala anteriore formata da una piega della membrana alare.

Variazioni

Alcune popolazioni presentano maschi con una riduzione delle dimensioni delle macchie bianche sul diritto delle ali anteriori quasi come nelle femmine.

Specie simili

Da Pyrgus alveus e da Pyrgus accretus si distingue perché il rovescio delle ali posteriori ha una colorazione di fondo verde oliva uniforme su cui le nervature non risaltano. Sempre sul rovescio delle ali posteriori le macchie bianche in P. serratulae risultano avere una forma arrotondata ed in particolare quella prossimale tra la nervatura subcostale e la radiale e quella tra la nervatura cubitale e la anale. Come per tutte le appartenenti al genere Pyrgus è utile confermare le determinazioni con l’esame delle valve delle armature genitali maschili.

Armatura genitale maschile

1 - stilo arcuato e lungo rispetto alle simili Pyrgus cirsii e Pyrgus carlinae.