Cristina - 1

Leptidea juvernica

Leptidea juvernica, Williams, 1946

Famiglia Pieridae

Sottofamiglia Dismorphiinae

Apertura alare

Da 3,6 a 4,3 cm.

Distribuzione in Italia

Segnalata solo in Piemonte, Val d’Aosta e Friuli, ma i dati sono ancora molto incompleti a causa della difficoltà di determinazione.

Habitat

Prati umidi, golene e in prossimità di corsi d’acqua, attualmente osservata tra 700 e 2000 m.

Periodo di volo

Polivoltina da aprile a maggio, da giugno ai primi di luglio e da agosto a settembre.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie leguminose tra cui quelle del genere Lathyrus.

Dimorfismo sessuale

Femmina con striature grigio chiaro all’apice dell’ala anteriore che sostituiscono la macchia scura del maschio.

Variazioni

Le femmine delle generazioni estive, a differenza di L. sinapis, conservano ben visibili i disegni grigi sul diritto dell’ala anteriore.

Specie simili

Leptidea sinapis, ben differenziata solo dall’armatura genitale del maschio. Un utile indizio che può far sospettare la presenza dell'una o dell’altra specie in un sito è dato dall’andamento del disegno grigio sul rovescio delle ali posteriori, più arcuato nel 70% delle L. juvernica. Non è distinguibile morfologicamente da Leptidea reali.

Armatura genitale maschile

Confronto tra L.juvernica e Leptidea sinapis (le armature genitali di L.juvernica e L.reali sono identiche).
1 - saccus in L.juvernica più lungo e senza rigonfiamento terminale.
2 - penis o aedeagus più lungo e meno arcuato,
3 - valva più corta.