Cristina - 1

Erebia triaria

Erebia triaria (de Prunner, 1798)

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Satyrinae

Apertura alare

Da 3,8 a 4,6 cm.

Distribuzione in Italia

Presente in tutto l’arco alpino ad eccezione del Friuli.

Habitat

Pendii erbosi molto soleggiati da 500 sino a 1700 m.

Periodo di volo

Univoltina da fine aprile ai primi di luglio secondo la quota e l’andamento stagionale.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie graminacee in particolare quelle dei generi Poa. Festuca e Stipa.

Dimorfismo sessuale

Femmina più chiara.

Variazioni

Tra la seconda nervatura cubitale e la anale dell’ala anteriore può essere presente un sesto ocello.

Specie simili

La caratteristica particolare di questa specie è data dalla collocazione dei tre ocelli apicali dell’ala anteriore disposti in linea retta, simili alla razza triopes di Erebia gorge cui assomiglia anche per le squame chiare di cui è cosparso il rovescio delle ali posteriori. La grande differenza nelle dimensioni delle due specie non dà origine a casi dubbi.

Armatura genitale maschile

Valva allungata e affusolata, priva di denti, con l’apice arrotondato.