Cristina - 1

Erebia manto

Erebia manto ([Denis & Schiffermüller], 1775)

Famiglia Nymphalidae

Sottofamiglia Satyrinae

Apertura alare

Da 3,2 a 3,9 cm.

Distribuzione in Italia

Limitata all’arco alpino orientale.

Habitat

Praterie alpine comunemente dai 1500 a oltre i 2000 m.

Periodo di volo

Univoltina da fine luglio a fine agosto.

Pianta alimentare dei bruchi

Varie graminacee tra cui la Festuca rubra.

Dimorfismo sessuale

La femmina è simile al maschio, con macchie più grandi e gialle sul rovescio delle ali posteriori.

Variazioni

In alcuni esemplari maschili possono mancare le macchie sul rovescio delle ali posteriori.

Specie simili

Erebia eryphyle di minori dimensioni, con la banda fulvo-rossa dal contorno sfumato. Sul rovescio delle ali posteriori mancano le macchie chiare nei primi due spazi internervulari partendo dalla costa. Erebia bubastis presente solo in alcune valli del cuneese e con spazi chiari più estesi.

Armatura genitale maschile

1 - gobbosità della costa in genere non molto pronunciata
2 - spine discretamente grandi e in numero molto variabile.